• Remo (nome) Remo (nome)

    Viene fornito con il vecchio nome latino Remus, di origine sconosciuta, forse etrusca. Secondo alcune fonti, il nome sarebbe derivato dal nome di un luogo di...

  • Goëss (famiglia) Goëss (famiglia)

    I conti di Goess, baroni Karlsberg e di Moosburg, sono originari del Portogallo ed è venuto dalle Fiandre alla Austria nel 1530. Il nome della famiglia, masc...

  • Galvani Galvani

    Serena Galvani 1958 – imprenditore, marinaio e fotografo italiano. Stefano Galvani 1977 – tennista italiano. Graziella Galvani 1931 – attrice italiana. Aless...

  • Duarte Nuno di Braganza Duarte Nuno di Braganza

    Duarte Nuno di Braganza fu Duca di Braganza e pretendente al trono portoghese dal 1920 fino alla sua morte.

  • Gabriel Pereira de Castro Gabriel Pereira de Castro

    Nato in una piccola città nel nord del Portogallo, è stato il figlio di Francisco de Caldas Pereira y Castro. Laureato in giurisprudenza presso luniversità d...

  • José Domingues dos Santos José Domingues dos Santos

    José Domingues dos Santos è stato un politico, giurista, professore di portoghese, presidente del Consiglio del Portogallo dal 22 novembre 1924 al 15 febbrai...

Giunta di Valladolid

La Giunta di Valladolid è un board personalità esperto in diritto e teologia, convocata da Carlo V dasburgo in due sessioni separate tra il 1550 e il 1551, con lo scopo di discutere la natura giuridica e spirituale delle popolazioni native dellamerica centrale e meridionale, sottoposto al potere spagnolo, in particolare, per dirimere la controversia sulla presenza dellanima nel indiani.
A seguito di una lunga polemica sulla destra da parte degli spagnoli per muovere guerra agli indigeni, e il 16 aprile, 1550 re Carlo V, 1500-1558 sospeso tutte esplorazione e convocato luno, che prenderà il nome di Consiglio di Valladolid, 1550-1551, con lobiettivo di creare una solida base teologica e giuridica legittimazione della conquista del Nuovo Mondo da parte degli spagnoli.
La Giunta di Valladolid ha visto opposte la teoria del frate domenicano Bartolomé de Las Casas, un forte sostenitore dellincolumità degli indiani, e che dellumanista Juan Ginés de Sepúlveda, difensore del diritto degli spagnoli per soggiogare i nativi della stessa posizione è stato il portoghese tra Thomas Ortiz, che ha sostenuto che gli uomini della terra degli indiani mangiano carne umana e sono sodomiti più di qualsiasi altro popolo ", in polemica per molti anni, e ha avuto luogo nellAula Triste Palacio de Santa Cruz a Valladolid.

image

1. Precedente. (Previous)
Nel 1493 la bolla Inter Caetera di papa Alessandro VI e il successivo Trattato di Tordesillas nel 1494 diviso il Mondo al possedimenti spagnoli e portoghesi. Nella bolla Sublimis Deus nel 1537 papa Paolo III dichiara esplicitamente che i nativi, come essere razionale, avevano il diritto di proprietà e di libertà. Su una base legislativa, tenta di mettere una base legislativa per la conquista del Nuovo Mondo da parte degli spagnoli sono stati molti. Prima di tutto, le Leggi di Burgos, nel 1512, che limita il potere dellencomendero e creata una base legale per la tutela dei diritti dellindigeno. Queste misure, tuttavia, sono stati inefficaci, e nel 1542 furono promulgate nuove Leggi, più restrittive rispetto a quelle precedenti, ma ugualmente inefficace.
La Giunta di Valladolid, è stato convocato in seguito alle pressioni di Bartolomé de Las Casas. Domande sollevate dai frati domenicani sulluguaglianza tra i cristiani e i popoli indigeni e la legittimità della guerra risalgono al 1511, anno in cui Antonio de Montesinos affermato che i cristiani dovevano comportarsi verso gli indigeni, secondo il vangelo, negli anni a venire, il dibattito è stato più robusto, alimentato soprattutto da ragioni economiche e teologica. Linfluenza più significativa influenza sul pensiero di De Las Casas e Sepulveda, tuttavia, fu Francisco de Vitoria 1483 / 1486 – 1546 che può riconoscere una presenza, almeno, lo spirituale nel dibattito di Valladolid.

2. Il pensiero di Francisco de Vitoria. (The thought of Francisco de Vitoria)
Francisco de Vitoria è considerato uno dei padri fondatori del diritto internazionale, e uno dei principali rappresentanti della scuola filosofica di Salamanca.
Luniversalizzazione dei diritti creata da Vitoria è basato sul concetto di guerra giusta, elaborata da Tommaso daquino, che viene reinterpretata come il mondo cristiano è diviso e non ha un leader spirituale può decidere la giusta causa di una guerra. Vitoria disputa le giustificazioni addotte per legittimare la conquista, anche in argomenti che sono più accreditato come la bolla Inter Caetera e il Trattato di Tordesillas. Anche largomento basato sulla concezione aristotelica della schiavitù naturale introdotta da John Mair sono contestate da Vitoria, convinto del fatto che gli indigeni, prima dellarrivo degli spagnoli, governato legittimamente la loro terra e pertanto è stata esclusa la schiavitù naturale.
Il suo pensiero è, tuttavia, contraddittorie. È proprio sulla base delluniversalizzazione dei diritti che Vitoria definisce una serie di" titoli legittimi” della conquista, come il diritto di evangelizzare, di commercio e per diventare cittadini. Se questi diritti sono stati negati, poi la guerra sarebbe legittima, in mancanza di alternative. Anche nel caso di vigano doganale disumane, come i sacrifici umani e cannibalismo, la guerra sarebbe legittimo.

3.1. Gli argomenti del Consiglio. Il pensiero di Bartolomé de Las Casas. (The thought of Bartolomé de Las Casas)
Bartolomé de Las Casas, un ex encomendero, è convinto dellinfondatezza della guerra, i nativi, e si è convinto a tal punto da giustificare una guerra, gli indigeni contro gli spagnoli. Riprende da Vitoria lidea di diritti individuali, come universale e di competenza per le popolazioni indigene di stato come padroni delle loro terre. Una guerra, per i nativi, e, inoltre, non può essere legittimato dalla negazione del diritto alla vita, pratiche come il sacrificio umano o di cannibalismo. In realtà, ci sono tracce di queste pratiche anche nellantichità classica e nelle sacre scritture, e anche sono tollerati dalla maggior parte dei saggi e radicata nella cultura di quei popoli, una condizione che renderebbe inutile una guerra.

3.2. Gli argomenti del Consiglio. Il pensiero di Juan Ginés de Sepúlveda. (The thought of Juan Ginés de Sepúlveda)
Sepulveda è di opinione contraria. Riprende la teoria della legittimità della conquista di Vitoria, a proporre la tesi secondo la quale le popolazioni indigene sono servi per natura e dato come valore per la concezione aristotelica della schiavitù naturale. Ritiene che la negazione del diritto alla vita e la conversione al cristianesimo come un valido motivo per fare la guerra agli indigeni.

4. Conclusioni. (Conclusions)
E stato nessun vincitore dalla contestazione del 1550, questo è stato di nuovo convocato lanno seguente, ma la commissione di giuristi e teologi non hanno preso una decisione, e in entrambi i concorrenti erano considerati vincitori. Si aggiunge, tuttavia, che Carlo V fu incline ad accettare la tesi di Bartolomé de Las Casas, in particolare per limitare il potere degli encomenderos.

5. Filmografia. (Filmography)
Il Controverso de Valladolid da Jean-Daniel Verhaeghe mondo e Jean-Claude Carrière scénario, 1992. Film in lingua originale al seguente link:

José Domingues dos Santos

José Domingues dos Santos è stato un politico, giurista, professore di portoghese, presidente del Consiglio del Portogallo dal 22 novembre 1924 al 15 febbrai...

Gabriel Pereira de Castro

Nato in una piccola città nel nord del Portogallo, è stato il figlio di Francisco de Caldas Pereira y Castro. Laureato in giurisprudenza presso luniversità d...

Johannes de Deo

Nato in Portogallo, nella regione dellalgarve, si è recato a Bologna per studiare diritto canonico, e probabilmente anche in diritto civile, dove era probabi...

Duarte Nuno di Braganza

Duarte Nuno di Braganza fu Duca di Braganza e pretendente al trono portoghese dal 1920 fino alla sua morte.

Requerimiento

Il Requerimiento era una dichiarazione di sovranità, a leggere dai conquistadores spagnoli per i nativi del Nuovo Mondo. Nato come conseguenza della Legge di...

Galvani

Serena Galvani 1958 – imprenditore, marinaio e fotografo italiano. Stefano Galvani 1977 – tennista italiano. Graziella Galvani 1931 – attrice italiana. Aless...

Goëss (famiglia)

I conti di Goess, baroni Karlsberg e di Moosburg, sono originari del Portogallo ed è venuto dalle Fiandre alla Austria nel 1530. Il nome della famiglia, masc...

Remo (nome)

Viene fornito con il vecchio nome latino Remus, di origine sconosciuta, forse etrusca. Secondo alcune fonti, il nome sarebbe derivato dal nome di un luogo di...