Indietro

ⓘ Enzo Tiezzi. Negli anni ottanta è lunico italiano a fare parte del gruppo di 25 scienziati che, a Stoccolma e Barcellona prima, poi alla Banca Mondiale a Washin ..



                                     

ⓘ Enzo Tiezzi

Negli anni ottanta è lunico italiano a fare parte del gruppo di 25 scienziati che, a Stoccolma e Barcellona prima, poi alla Banca Mondiale a Washington e, infine, allASPEN Institute negli Stati Uniti, ha messo a punto il concetto di sviluppo sostenibile.

Fra le sue collaborazioni scientifiche e culturali particolarmente rilevanti vi sono quelle con: Danilo Dolci, Howard Odum, Edgar Morin, Ilya Prigogine, Herman Daly, Sven Jorgensen, Pietro Cascella, Marcello Aitiani, Paolo Portoghesi, Giorgio Celli, Tony Thorimbert,e Nicholas Georgescu-Rogen.

Importanti sono poi gli scambi scientifici intrattenuti con il Max Planck Institute in Germania e col Massachusetts Institute of Technology MIT negli Stati Uniti.

Fra le ricerche del suo gruppo di ricerca attivo presso lUniversità di Siena figura anche uno studio sulle proprietà dellacqua dinamizzata per campioni omeopatici. Tali campioni dacqua presentano una tendenza anomala nei valori dei tempi di rilassamento di spin nucleare.

Autore di oltre 500 pubblicazioni scientifiche, il suo articolo relativo al nuovo indicatore economico ISEW pubblicato sulla rivista statunitense Ecological Economics e sui Quaderni della Facoltà di Economia dellUniversità di Siena, è stato il più" visitato” degli articoli del 2006.

Ha inoltre scritto oltre 20 libri, molti dei quali tradotti in lingue straniere, spesso con il supporto della moglie Lucia Carli, biologa e scrittrice. Alcuni libri sono stati poi scritti con la compagna Nadia Marchettini, anche lei docente universitaria. La sua opera più conosciuta è Tempi storici, tempi biologici, pubblicata nel 1987 alla vigilia del referendum sul nucleare.

In molte occasioni ha sostenuto la necessità di lavorare allunificazione della cultura umanistica e scientifica. A tale tema nel 1998 ha dedicato un breve saggio dal titolo La Bellezza e la Scienza.

                                     

1. La sacralità della vita e la contrarietà alla fecondazione assistita

Il prestigio di cui ha goduto allinterno della comunità scientifica non gli ha impedito di assumere posizioni eterodosse sul rapporto natura-scienza e sulle biotecnologie. In numerose occasioni ha infatti ribadito come lo scopo della scienza non sia il dominio ma la ricerca dellarmonia fra lattività delluomo e la natura arrivando pure a sostenere, da ateo, la sacralità della vita.

Nel 2005, in occasione del referendum, ha preso posizione contro la fecondazione assistita e lutilizzo disinvolto degli embrioni a fini di ricerca.

Nel sostenere le proprie posizioni non ha esitato a difendere il principio di precauzione e ad entrare in polemica con Umberto Veronesi, da lui accusato di essere prevalentemente un manager più che uno scienziato.

                                     

2. Attività politica

Da sempre su posizioni di sinistra, scienziato ambientalista ha fatto parte della Sinistra Indipendente nelle cui fila viene eletto parlamentare alla Camera dei deputati durante la X legislatura.

                                     

3. Incarichi svolti

  • main editor della collana" The Sustainable World” WIT press, GB), nonché membro del Board of Directors del Wessex Institute of Technology WIT, GB.
  • capo della divisione di Chimica per il Consiglio Accademico e membro del Comitato Scientifico dellEuropean Academy of Science.
  • Commissario per il comune di Roma per il premio" Borromini” insieme a Paolo Portoghesi, Frank Gehry e Wim Wenders;
  • Consulente scientifico del Consorzio Venezia Nuova, per il comune di Venezia.
  • Chairman, insieme al premio Nobel per la pace Perez de Esquivel, per la Conferenza internazionale sullo stato del Pianeta dicembre 2006.
  • Coordinatore del Dottorato di Ricerca in Scienze Chimiche dellUniversità di Siena e Coordinatore della Laurea Specialistica in Chimica per lo Sviluppo Sostenibile dellUniversità di Siena.
  • Condirettore, insieme a Sergio Rinaldi Politecnico di Milano, la Ia Scuola di Modellistica Ecologica nel 1994.
  • Condirettore, con Mauro Ceruti ed Edgar Morin la rivista internazionale quadrimestrale OIKOS, per una ecologia delle idee”.
  • Direttore scientifico del numero 271/2057 della rivista Colors di Benetton dedicata ai mutamenti del pianeta, presentata alla stampa alla presenza di Al Gore, ex vice presidente degli Stati Uniti dAmerica.
  • Accademico ordinario dellAccademia dei Fisiocritici di Siena.
  • Direttore del Piano strutturale del comune di Ravenna.
  • Membro dellEditorial Advisory Board di" Ecological Economics” dalla fondazione, di" Ecological Modelling” dal 1998, e dellEditorial Board di" Design and Nature” dal 2004.
  • editor delle riviste" International Journal of Ecodynamics” e" The International Journal of Design & Nature and Ecodynamics”
  • Fondatore e direttore della rivista mensile" Arancia Blu”.
  • Focal Point” di G.A.I.M. Global Analysis Interpretation and Modelling allinterno dellIGBP International Geosphere Biosphere Programme delle Nazioni Unite.
  • presidente dal 1992 al 1997 del Comitato Interministeriale per la Ricerca Ambientale Ministero dellambiente e Ministero delluniversità e della ricerca scientifica e tecnologica.
  • Direttore del progetto SPIN-ECO, finanziato dalla Fondazione Monte Paschi Siena.


                                     

4. Premi e riconoscimenti

  • Eminent Scientist Award per lanno 2003 presso Wessex Institute of Technology of Great Britain
  • Premio APE Associazione per il Progresso Economico Milano, 1997;
  • medaglia doro della Società Chimica Italiana – Divisione Chimica dellAmbiente e dei Beni Culturali nel 2002;
  • medaglia doro della Presidenza del Consiglio dei ministri il 19 ottobre 2003
  • Premio "Mangia" 2008 della città di Siena;
  • medaglia Blaise Pascal dellEuropean Academy of Sciences for Physics and Chemistry nel 2004;
  • Prigogine award 2005” a relativa medaglia doro" Senior researcher” presso Università di Cadice;
  • Premio San Valentino doro 2006 della città di Terni;
  • Dottore Honoris Causa dalle Università di Alma Ata e Sri-Lanka;
  • premio" Per larte e la scienza” al Palazzo della" Ragione” di Mantova nel 2005;
                                     

5. Opere principali

  • I limiti biofisici del pianeta con G. Carli, Giunti, Firenze, 1991;
  • Tempi storici tempi biologici. Ventanni dopo, Donzelli, Roma, 2001;
  • Lequilibrio. I diversi aspetti di un unico concetto, CUEN, Napoli, 1995;
  • Lenergia con S. Ulgiati, Giunti, Firenze, 1992;
  • Tempi storici, tempi biologici, Garzanti, Milano, 1984 vincitore del Festival internazionale di Locarno, 1985;
  • La più bella storia del mondo, Marcos y Marcos, Milano, 1998;
  • Bugie, silenzi, grida. La disinformazione ecologica in unannata di cinque quotidiani con Carla Ravaioli, Garzanti, Milano, 1989;
  • Il problema demografico con N. Rossi, Giunti, Firenze, 1992;
  • La bellezza e la scienza, Raffaello Cortina Editore, Milano, 1998;
  • Che cosè lo sviluppo sostenibile? con Nadia Marchettini, Donzelli, Roma, 1999;
  • Fermate il tempo. Uninterpretazione estetico-scientifica della natura, Raffaello Cortina Editore, Milano, 1996;
  • I venti e la rotta. Dialogo sulla terra nel XXI secolo con R. Cassigoli, Polistampa, Firenze, 2000;
  • Entropia e dintorni con S. Ulgiati, Giunti, Firenze, 1991;
  • Il capitombolo di Ulisse, Feltrinelli, Milano, 1991;
  • Oltre lilluminismo. Ecologia, civiltà, sviluppo con N. Marchettini, CUEN, Napoli, 1996;
  • La soglia della sostenibilità. Ovvero quello che Pil non dice, Donzelli, Roma, 2007.
                                     

6. Curiosità

  • Una sua videointervista è stata inserita nella Mostra Internazionale" Les yeux ouverts. Stock Exchange of Visions”, dedicata ai 16 intellettuali del mondo scelti per" dare una visione del futuro”, ospitata al Centre Pompidou di Parigi 2006, alla Triennale di Milano 2007 e alleArts Festival allo Shanghai Art Museum 2007.
  • Proprietario di una fattoria a Pacina, in Toscana, dove era solito ospitare gli scienziati e gli intellettuali di matrice ambientalista con cui ha collaborato. Tra i suoi amici si ricordano: Antonio Cederna, Laura Conti, Fabrizio Giovenale, Marcello Cini, Chicco Testa, Ermete Realacci, Mercedes Bresso, Carla Ravaioli, Paolo degli Espinosa, Gianni Mattioli, Massimo Scalia, Giuliano Cannata, Walter Ganapini, Virginio Bettini.
  • Occasionale fotografo di viaggio, i suoi scatti sono stati esposti in occasione della mostra fotografica allestita presso il Museo dArte Moderna e Contemporanea Ca la Ghironda Bologna, 28 maggio – 16 giugno 2007, durante la mostra fotografica allestita presso i Magazzini del Sale del Comune di Siena 4 ottobre – 4 novembre 2007 e, più recentemente, allUrban Center di Ravenna 13 - 28 marzo 2010.
  • Da giovane è stato un attivo e valido goliardo delle Feriae Matricularum di Siena Princeps Baliaque Senensium e ha ricoperto la carica di Balìa nellanno 1960. Con la laurea, come tutti gli studenti senesi, ha cessato lattività di goliardo ma ha comunque continuato a partecipare e a sostenere gli eventi goliardici.

Anche gli utenti hanno cercato:

enzo tiezzi, direttori della fotografia portoghesi. enzo tiezzi,

...

Dizionario

Traduzione